Donec sodales sagittis magna. Sed consequat, leo eget bibendum sodales

Tattoo Island

Kawaii e Tattoon

Kawaii in Giappone è una parola che significa carino, grazioso, tenero e adorabile.

Le origini di questo termine, che continua tutt’oggi ad essere un vero e proprio “Status Symbol” nella gioventù giapponese, risalgono agli anni ’80 e ’90.

All’inizio del decennio sopracitato le norme sociali del Giappone imponevano agli adulti un comportamento sobrio e improntato sulla crescita economica del paese.

Ad obiettivo raggiunto, si assistette ad un cambiamento che scaturiva dall’esigenza di tornare alla frivolezza e spensieratezza infantile.

Il termine Kawaii venne utilizzato per la prima volta dalla rivista Cutie come ribellione verso un mondo maschile che portava la moda a rendere le donne oggetto del loro sguardo e come bandiera contro i valori imposti dagli anziani alle nuove generazioni.

Lo stile Kawaii si diffuse principalmente nelle scuole e nelle università.

La passione per tutto ciò che fosse tenero, carino e grazioso portò a modificare anche il giapponese scritto, i caratteri assunsero forme arrotondate e venivano decorati con cuoricini o stelline stilizzati che rendevano i testi delle studentesse illeggibili. Ne venne quindi vietato l’utilizzo, una restrizione che ottenne l’effetto contrario, facendo letteralmente esplodere questa tendenza, tanto da far drizzare le antenne alle aziende di marketing che utilizzarono questa nuova calligrafia per fumetti e pubblicità, arrivando a diffondere il Kawaii nei beni di consumo come peluche, gadget e abbigliamento.

Chi non ricorda il tenero faccino rotondeggiante di Hello Kitty

Nella cultura dei manga e degli anime (fumetti e cartoni) il Kawaii ha portato un cambiamento delle caratteristiche dei personaggi, non solo fisiche come rotondità enfatizzate e volti con occhi grandi e luccicanti, ma anche caratteriali come l’intramontabile tenerezza di Hello Spank o l’adorabile goffaggine di Bunny in Sailor Moon.

tatuaggio kawaii tattoo island

Nel mondo del tatuaggio sono proprio queste le caratteristiche che distinguono il Kawaii dagli altri stili.

I soggetti principali sono animaletti, personaggi dei fumetti o della Disney ridisegnati con linee rotonde e guanciotte rosa, ma troviamo anche ciotole di Ramen, Cupcake o porzioni di Sushi resi teneri e coccolosi con occhi brillanti e sorrisetti adorabili, il tutto arricchito da un’ampia palette colore dai toni pastello.

Lo stile Kawaii, come detto sopra ,vede spesso come protagonisti soggetti legati al mondo dei cartoni animati, ma nello specifico il cartoon tattoo, detto anche Tattoon, è uno stile a sé stante.

A chi non è mai capitato di identificarsi caratterialmente in un personaggio dei cartoni animati o dei fumetti? La richiesta è aumentata negli ultimi decenni e il Cartoon tattoo è sempre più diffuso. Si differenzia dal Kawaii principalmente per il tratto, le linee restano fedeli ai disegni originali e così anche le palette colori.

Rientrano nella stessa categoria anche i soggetti proposti dal cliente, come ritratti di famiglia stilizzati o caricature del proprio animale domestico. 

Basta solo aprire le porte dell’immaginazione e tutto può essere reinterpretato in stile Cartoon.

Tattoon

Perciò se il vostro desiderio è di avere un tatuaggio cartoon o Kawaii Vania Geri è la rappresentate di questi stili qui a Tattoo Island.

vania geri

Qual’è stato il tuo approccio a questi stili?

Agli inizi avevo cominciato a disegnare realistico, ma quando ho fatto il mio primo Tattoon ho scoperto una vera e propria passione. Ho sempre amato i colori e sono cresciuta a pane e cartoni animati, quindi definirei questo stile la mia comfort zone, dove riesco a dare sfogo al mio lato infantile dal punto di vista creativo. Idem per il Kawaii, quando studiavo moda mi sono appassionata agli outfit sfoggiati dalle giovani giapponesi, ho approfondito le origini e ho scoperto che rispecchiano molto la mia personalità.

Ricordi il primo Tattoon o Kawaii che hai fatto?

Ricordo che il primo Tattoon che ho fatto era Lupin III.

A chi consiglieresti questo stile?

Ai NERD appassionati (risata di Vania). Scherzi a parte, non ci sono limiti di età né di genere, il Tattoon ha come raggio di clientela sia i nostalgici che desiderano tatuarsi i loro eroi dell’infanzia/adolescenza sia chi desidera un tatuaggio che parli di una persona cara che il cliente identifica nelle caratteristiche di un determinato personaggio. Stessa cosa vale per il Kawaii.

Quali sono i soggetti che tatui di più?

Sono molto richieste le personalizzazioni. Ossia ritratti di famiglia stilizzati e rappresentazioni Kawaii dei propri animali domestici. 

Se dovessi identificarti in un personaggio dei cartoni animati, chi sceglieresti?

Non ho un personaggio nello specifico in cui mi identifico, piuttosto ritrovo tante mie caratteristiche in diversi personaggi, ma chi mi conosce associa il mio carattere e la mia esuberanza ad Arale dell’anime dottor Slump e Arale

Scopri gli altri stili nel blog

×